L’Olimpia Milano si regala una finale “metropolitana” contro Torino

Avatar Matteo Carniglia | 29 Settembre 2018 122 Views 0 Likes 0 Valutazioni

Vota


 

Una Olimpia Milano autoritaria, dopo aver sofferto nei primi due quarti, si aggiudica la seconda semifinale di Supercoppa Zurich Connect. Un incredibile parziale di 19-0, a cavallo tra secondo e terzo quarto si rivela decisivo per i biancorossi che si aggiudicano la gara per 81-59.

PRIMO QUARTO: I Campioni d’Italia dell’Olimpia Milano ricominciano la stagione affrontando la Leonessa Brescia degli ex Awudu Abass, David Moss e Luca Vitali. I quintetti di partenza vedono da una parte Hamilton, Vitali, Abass, Mika e Allen. L’Armani Exchange risponde con James, Nedovic, Gudaitis, Micov e Brooks. La prima azione è subito un marchio di fabbrica di Luca Vitali, pick&roll con Mika bravo a subire fallo e a convertire con un 1/2 dalla lunetta. Hamilton sigla da sotto il 3-0 prima della risposta dalla media di Micov. Abass segna subito quattro punti, di energia, mostrando una grande desiderio di rivalsa. La prima magia di Mike James in maglia Olimpia, un gioco da quattro punti, garantisce agli ospiti il primo vantaggio sull’11-13. Giocata che avvia un parziale favorevole all’AX che vola sul 13-20, risultato che sarà anche quello conclusivo del primo parziale.

SECONDO QUARTO: La bella notizia, per i tifosi di Milano, è la sensazione di aver finalmente un playmaker. James si conferma giocatore completo ed abilissimo a livello di letture. Tanti i buoni tiri aperti costruiti, manna per giocatori abili in questa fase di gioco come Nedovic e Della Valle. Due liberi di Kuzminskas regalano sul 33-20 il massimo vantaggio ai ragazzi di coach Pianigiani. Brescia, al contrario, fa enormemente fatica non riuscendo a correre oltre a non essere aiutata da percentuali di tiro dalla lunga distanza disastrose. Proprio una tripla, di Vitali, ridà vita alla Leonessa e al suo pubblico consigliando a Pianigiani di fermare la contesa sul 25-33. La sospensione non genera i frutti sperati e un 5-0 Germani riapre definitivamente la contesa. Una bella difesa convertita da un canestro in lay-up di Nedovic ridà ossigeno ai biancorossi che chiudono con la testa avanti sul 35-30.

TERZO QUARTO: Parla serbo il nuovo allungo dell’AX. Micov e Nedovic griffano il 10-0 che riagguanta un rassicurante +15. Diana ferma la gara ma la spallata subita dalla sua squadra non può non preoccupare. Un clamoroso errore di Beverly a cui risponde nuovamente dalla lunga Micov uccide definitivamente la gara. La Germani chiude con Hamilton un parziale di 0-19 ma la gara è ormai chiusa. Il parziale alla sirena è 58-41.

QUARTO QUARTO: L’ultimo tempo è controllato tranquillamente dai campioni d’Italia che chiudono la contesa sul

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – GERMANI BASKET BRESCIA 81-59 (20-13; 35-30; 58-41)

AX MILANO: Della Valle 5, James 17, Micov 12, Musumeci ne, Gudaitis 9, Bertans, Fontecchio, Nedovic 23, Kuzminskas 7, Cinciarini 3, Brooks 3, Burns 2. All.Pianigiani

GERMANI BRESCIA: Allen 9, Hamilton 12, Ceron, Abass 15, Vitali 5, Laquintana, Caroli ne, Mika 7, Beverly 2, Zerini1, Moss 3, Sacchetti 3. All.Diana

MVP: Nemanja Nedovic


Scritto da Matteo Carniglia

  • © 2013 - 2018 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.



Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi