LBA – Trento crolla nell’ultima frazione di gioco contro la Virtus Roma: decisivo un parziale di 18-0 e un Dyson superbo

Avatar Giuseppe Malaguti | 15 Dicembre 2019 52 Views 0 Likes 5 On 1 Rating

Vota


 

L’Aquila Trento cade in casa contro la Virtus Roma con il punteggio di 82 a 88. Una partita sostanzialmente sempre in controllo da parte della Dolomiti nei primi 30 minuti di gioco e poi un crollo clamoroso nel quarto periodo con un pesantissimo parziale di 18-0 con Dyson spaventoso. Il giocatore americano chiude con 23 punti 12 dei quali negli ultimi 10 minuti. Trento rimane ferma a 5 vinte e 7 perse. La Virtus Roma vola con un record di 7 vinte e 6 perse.

Primo periodo
Coach Brienza parte con questo starting five: Craft, Blackmon, Alessandro Gentile, Mezzanotte e Knox. Dall’altra parte Bucchi schiera: Dyson, Kyzlink, Buford, Alibegovic e Jefferson.
Ottimo avvio di gara dei padroni di casa dell’Aquila subito avanti 13-7 dopo 3 minuti di gioco spinti dal solito Ale Gentile, ma la Virtus Roma reagisce affidandosi all’asse Dyson/Jefferson 20-19 al 7’. Buford, con un “runner” da centro area, impatta sul pari 23; gli uomini di Bucchi passano, per la prima e unica volta, in vantaggio, con un canestro ancora di Jefferson. La Dolomiti rimette la testa avanti con Mian e Pascolo, ma Dyson, con una bomba allo scadere, sigla il canestro del 30 pari che chiude la prima frazione.
Secondo periodo
I bianconeri corrono il campo e allungano con Toto Forray, King e Craft sul +8 41-33 al 14’. Coach Bucchi accenna ad una match-up per cercare di arginare le folate offensive dell’Aquila senza ottenere grandi risultati, Dolomiti avanti di 9 lunghezze, 44-35 al 27’ con il canestro di Blackmon. I giallorossi hanno un sussulto che produce un parziale di 5-0 riavvicinandosi velocemente all’avversario; ci pensano Gentile e il solito Blackmon ad allungare nuovamente. I primi 20 minuti terminano 52-47.
Terzo periodo
Si rientra dall’intervallo lungo con la Dolomiti che in un amen si porta sul 59-47 con la tripla in punta di capitan Forray; Roma torna a segnare con Buford, subito dopo Craft commette il quarto fallo. Le troppe palle perse dei padroni di casa permettono alla Virtus Roma di rientrare sino al -6. Nel finale di periodo James Blackmon piazza una tripla dal parcheggio di via Fersina che vale il 67-60 dopo 3/4 di gara.
Quarto periodo
La partita cambia all’improvviso; in poco più di 5 minuti arriva un parziale di 18-0 per Roma con un Dyson spaziale 67-78; Trento scrive virgola per tutti i primi 5 minuti e mezzo di gioco. È Justin Knox, per i bianconeri, a rompere il break con un canestro da sotto.
La garra di Forray unita alle capacità di tiro dalla distanza di Blackmon ridanno ancora speranze ai padroni di casa, 75-82 a 2’21” dalla sirena finale, ma l’affondata di Jefferson di fatto chiude la contesa. Finisce 82 - 88.

Dolomiti Energia Trentino - Virtus Roma  82 - 88
Dolomiti Energia Trentino: Kelly 2, Blackmon 28, Craft 4, Gentile 13, Pascolo 4, Mian 5, Forray 12, Knox 6, Mezzanotte 5, King 5.
Coach: Nicola Brienza.
Virtus Roma: Moore 3, Alibegovic 13, Dyson 23, Baldasso 2, Pini 4, Jefferson 17, Buford 18, Kyzlink 8. Coach: Piero Bucchi.

Punteggi progressivi: 30-30, 52-47, 67-60. mvp: Jerome Dyson con 23 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.


Scritto da Giuseppe Malaguti

  • © 2013 - 2019 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.