La Vanoli Cremona si aggiudica il lunch match. Battuta la Dinamo Sassari per 100 a 105

Avatar Paola Pittalis | 3 Marzo 2019 347 Views 0 Likes 0 Valutazioni

Vota


 

Non un bel match quello disputato oggi dalla Dinamo Banco di Sardegna Sassari. I sardi escono sconfitti dopo 45 minuti di gioco, battuti dal suo ex coach e dal play che forse ha più amato nella sua storia. Partono contratti  i sardi, costretti ad inseguire già dalle prime battute, riescono a riequilibrare il gioco con Spissu e Thomas ma chiudono in svantaggio la prima frazione di gioco sul punteggio di 26-30. Nel secondo quarto i padroni di casa riagganciano gli ospiti, li superano con Gentile e Pierre e vanno negli spogliatoi sul punteggio di 50-42. Nel secondo tempo i biancoblu giocano con più energia e  determinazione e chiudono i tempi regolamentari sull'89 pari. Nel tempo supplementare la Vanoli aumenta la pressione difensiva e si aggiudica il match per 100 a 105

Archiviata la Coppia Italia, la Dinamo Banco di Sardegna Sassari torna tra le mura amiche del Palaserradimigni  e scende in campo contro la Vanoli basket Cremona degli ex Travis Diener e Meo Sacchetti, nel match valido per la 20°  giornata di campionato LBA. Per la Dinamo Sassari scendono in campo: Smith, McGee, Carter, Thomas e Cooley. Cremona risponde con Saunders, Diener, Mathiang, Crawford e Aldridge.

Partono bene gli ospiti, guidati dalle quel genio che risponde al nome di Travis Diener, è proprio lui a servire l'assist ad Aldridge che rompe il ghiaccio. I ragazzi di coach Sachetti giocano con naturalezza e già dai primi minuti di gioco i biancoblu sono costretti ad inseguire. Carter ce la mette tutta, ma gli ospiti non sbagliano un colpo soprattutto dalla distanza e coach Pozzecco è costretto a chiamare time out dopo oltre 5 di gioco.  La Dinamo esce bene dal minuto, si impegna e con un mini parziale ad opera di Thomas e Carter si riporta sotto:  17-20 dopo 7.30 di gioco. Mathiang e Ricci portano avanti i lombardi,  Thomas e Spissu anche e la prima frazione di gioco si chiude sul 26-30.  Nel secondo quarto, Cremona sfodera la sua arma migliore, il tiro dai 6,75 di Ruzzier e Diener che portano in un amen gli ospiti sul +10. Gentile con due triple consecutive e Pierre riaccorciano le distanze e dopo 2.30 di gioco il tabellone segna 36-38. Cremona perde fiducia, si distrae, Sassari lotta difende e Gentile porta le squadre in parità. Thomas e Smith siglano il +6, Crawford non ci stà Thomas neppure ma Carter con la sua tripla manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 50-42.

Al rientro dall'intervallo lungo tanta confusione in campo, Cremona con un mini break si porta sul -1, e nelle file dei padroni di casa solo Smith riesce ad andare a canestro.  Carter dalla lunetta mette dentro solo uno dei due liberi, Pierre dall'angolo segna il suo nono punto personale , Smith e McGee iniziano a bombardare ed in questo momento si intravvede una bella Dinamo, concentrata e attenta in attacco e capace di chiudere la terza frazione di gioco in vantaggio con il punteggio di 67-62.  Ancora tante difficoltà in avvio di quarto quarto, passaggi a vuoto, canestri che escono per un soffio. Cremona ne approfitta e con Ricci e Crawford si riporta in vantaggio dopo circa due minuti di gioco, Thomas con un 2+1 porta i suoi sul 70 a 68 e coach Sacchetti ancora una volta costretto a chiamare time out. Spissu e Gentile allungano, Saunders mette dentro i suoi primi due punti. Gli arbitri fischino un antisportivo a Polonara, Crowford mette dentro i liberi e Ruzzier segna da sotto portando i suoi sul -1. Marco Spissu  con la sua bomba riporta i suoi sul +4, ma Crawford e Ruzzier sono sempre pronti e si va avanti con il botta e risposta. Pierre mette dentro un 2+1 e Smith con la sua tripla sigla il +7 Dinamo a 2'.23'' dalla fine del match. Crawford mette dentro il suo 26° punto personale, lo segue Aldridge ed è tutto da rifare con soli 47 secondi di gioco. Smith subisce fallo, mette dentro solo un tiro e ancora Smith da distanza siderale sbaglia la tripla della vittoria. Al palaSerradimigni si va al supplementare sul punteggio di 89 pari.

Al tempo supplementare si va avanti ancora con il botta e risposta. Da un lato Pierre e Smith, dall'altro Ruzzier e Mathiang. La Dinamo commette qualche errore di troppo e gli ospiti si portano avanti sul 97-101. Smith sbaglia una tripla di vitale importanza  e Crowford toglie tutte le speranze al pubblico del Palaserradimigni. Il match si chiude con la vittoria della Vanoli Basket Cremona per 100 a 105.

Dinamo Banco di Sardegna 100 – Vanoli Cremona 105

Parziali: 26-30; 24-12; 17-20; 22-27; ot 11-16.

Progressivi: 26-30; 50-42; 67-62; 89-89; ot 100-105.

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 9, Smith 18, McGee 8, Carter 11, Devecchi, Magro, Pierre 18, Gentile 12, Thomas 18, Polonara, Diop 2, Cooley 4. All. Gianmarco Pozzecco

Vanoli Cremona: Saunders 2, Feraboli, Gazzotti, Diener 11, Ricci 14, Ruzzier 15, Mathiang 14, Crawford 28, Aldridge 21, Stojanovic. All Meo Sacchetti

 

 


Scritto da Paola Pittalis

  • © 2013 - 2019 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.