Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LEGABASKET – Caserta perde a Trento il match e le Final Eight di Milano.

La Pasta Reggia Caserta esce sconfitta dal palasport della Dolomiti Energia Trento, ma con onore. Si, perchè la formazione allenata da Sandro Dell’Agnello, pur con l’assenza del play titolare Siva, ha giocato egregiamente, facendo tremare la più blasonata squadra trentina, riuscendo a mantenere in bilico il match fino agli ultimi secondi. Infatti, tranne la partenza, dove Caserta ha sofferto a rincorrere gli avversari, il resto del match ha visto i bianconeri di ‘Terra di Lavoro’ giocare alla pari con i padroni di casa. Jones, Cinciarini e il play a “gettoni” Adegboye hanno realizzato 15 punti a testa; “non pervenuto” invece Michae Downs che ha realizzato 3 miseri punti in 29′ e ha collezionato la bellezza di 7 palle perse. E il totale di squadra, sulle palle perse è stato di 19. Dunque, ancora questa “negatività” di gioco che è tornata a fare capolino nella squadra. Si, è vero, Trento ha difeso bene, ma per Caserta perdere tanti palloni non è assolutamente ammissibile. Anche perchè da inizio campionato è successo tante volte, però poi quando la squadra ha iniziato a girare, il numero si è ridotto positivamente.

Comunque coach Dell’Agnello ha elogiato i suoi nella conferenza stampa di fine gara. “Abbiamo lottato sin dalle prime battute e nonostante l’assenza di Siva, siamo riusciti a giocarcela fino alla fine, sul campo di una squadra dura a morire e capace di creare break decisivi, quanto meno te lo aspetti. Faccio comunque i complimenti ai miei giocatori per la prova d’orgoglio. Si certo – termina il coach casertano – con una vittoria questa sera, visti gli altri risultati, saremmo stati proiettati alle Final Eight di Coppa Italia del prossimo Febbraio a Milano; peccato per non essere riusciti a compiere l’impresa”.

Dunque, una sconfitta questa contro Trento che non demoralizza affatto l’ambiente casertano, perchè si è vista una squadra che ha lottato e che ha giocato un buon basket, lontano dalle bruttissime prove sfoggiate in trasferta a Reggio Emilia e in casa contro Sassari. E tutto questo lascia ben sperare per il futuro.

Questo il tabellino del match.

DOLOMITI ENERGIA TRENTO – PASTA REGGIA CASERTA  71 – 66

TRENTO: Poeta 10, Sanders 14, Pascolo 8, Baldi Rossi 8, Forray 7, Flaccadori, Sutton 6, Lockett 5, Wright 13. N.e. Lechthaler e Lofberg. Coach: Buscaglia

CASERTA: Downs 3, Hunt 6, Cinciarini 15, Jones 15, Adegboye 15, Gaddefors 9, Giuri 3, Ghiacci, Ingrosso. N.e Gravina. Coach: Dell’Agnello.

Arbitri: Seghetti, Paglialunga e Ranaudo.

Note: Punteggi parziali 22 – 19, 34 – 35, 47 – 47. Tiri da 2 punti: Trento 21/48; Caserta 14/26. Tiri da 3 punti: Trento 6/19; Caserta 10/29. Tiri Liberi: Trento 11/17; Caserta 8/13

(la foto è di Panato)