LBA – Treviso sotto anche di 20 punti rimonta e batte Reggio trascinata da un superbo Parks

Avatar Giuseppe Malaguti | 8 Dicembre 2019 66 Views 0 Likes 5 On 1 Rating

Vota


 

Al PalaVerde di Villorba Treviso-Reggio Emilia era un match speciale per coach Max Menetti. Il Nativo di Palmanova ma reggiano d’adozione per la prima volta sedeva da capo allenatore sulla panchina avversaria rispetto alla squadra della sua città, dove ha vissuto e si è formato come allenatore. Dalla promozione definitiva a capo allenatore con Reggio Emilia nel 2011, fino al 2018 anno in cui si è trasferito a nella Marca Trevigiana. Otto anni intensi e pieni di successi; Menetti ha conquistato un'Eurochallenge Cup, una Supercoppa, due Finali Scudetto e una Semifinale di EuroCup, oltre alla promozione in A1.
Quanto alla partita, valevole per il 12° turno di LBA, la De Longhi recuperava, Logan, Cooke e Imbrò e alla fine porta a casa la sesta vittoria in campionato, quinta tra le mura amiche, battendo la Grissin Bon, priva di Mekel causa influenza, per 91-83. Una partita dominata nel primo tempo dalla Pallacanestro Reggiana avanti anche di 20 lunghezze. Nel secondo tempo la De Longhi si trasforma piazzando un 54 a 31 complessivo, trascinata dal solito Fotu autore di una doppia-doppia 17+11, ma soprattutto dal miglior Parks della stagione autore di 25 punti con 10/17 dal campo e 9 rimbalzi.

Primo periodo
Menetti manda sul parquet questo starting five: Nikolic, Uglietti, Cooke, Fotu e Tessitori. Dall’altra parte coach Buscaglia replica con Poeta, Vojvoda, Fontecchio, Upshow e Owens. I padroni di casa partono meglio con un 9-5 dopo 4 minuti spinti da un ottimo Fotu, ma Reggio reagisce e passa avanti con la tripla di Upshow 10-11. Buscaglia inserisce Johnson-Odom che insieme a Fontecchio, in campo aperto, producono il +5 reggiano, 15-20 al 7’. La Grissin Bon allunga, ancora con Upshow, sul +7, Treviso non riesce a realizzare punti negli ultimi 4 minuti di gioco e gli ospiti volano sul +9 di fine primo quarto, 15-24.
Secondo periodo
Si apre con la tripla di Upshow che vale la doppia cifra di vantaggio sul +12 ospite. C’è una squadra sola in campo, ossia quella di Buscaglia, Vojvoda sigla un gioco da 2+1 per un complessivo parziale di 16-0, il tabellone segna 15-30 Reggio Emilia al minuto 11, Uglietti spezza il break, ma Pallacanestro Reggiana continua con un’ottima circolazione di palla e Leo Candi, dall’angolo, piazza il +18, 17-35 al 13’. I biancorossi arrivano anche sul +19, poi tre giocate di pura energia, con 7 punti filati, di Parks riportano a -14 Treviso. La Reggiana continua a giocare con i tre piccoli, Poeta, Candi e Johnson-Odom tenendo a distanza gli avversari allungando anche sul +20 29-49. La De Longhi s gioca la carta Logan che si mette in proprio siglando, in un amen, 8 punti consecutivi riportando i suoi a -12, I primi 20 minuti si chiudono con la bomba dell’ungherese Vojvoda per il 37-52. Nel primo tempo Reggio tira con il 72% da due punti e il 54% da tre, al contrario, Treviso tira con il 58% da due e il 33% da tre punti, ma soprattutto i padroni di casa non sono mai andati in lunetta, mentre gli ospiti hanno un 9/10.
Terzo periodo
Si rientra dall’intervallo con gli ospiti subito avanti di 18 lunghezze, TVB ha una reazione d’orgoglio trascinata da Logan e Fotu rientra sino a -11, 47-59 al 23’. L’inerzia del match cambia totalmente, Cooke piazza la bomba del -10, poco dopo Futu quella de -9, 56-65 al 26’, e poi Parks la tripla del -6, 60-66 al 29’. Ancora un Fotu devastante sigla il -3. Il terzo periodo termina 63-66.
Quarto periodo
Treviso impatta sul 66 pari con l’ennesima tripla, questa volta di Parks a completare la rimonta. Per la De Longhi entra in campo anche Chillo a siglare il +2 trevigiano, un parziale aperto di 5-0. Gli uomini di Buscaglia riagguantano gli avversari sul 68 pari, poi ci pensa Jordan Parks con cinque punti di puro talento a dare nuovamente il +5 ai veneti; Cooke sigla il 75-68 al 35’; un Parks spaziale segna ancora un canestro che porta sul +9 la De Longhi. Menetti trova la quadra del match con in campo Uglietti, Nikolic, Logan, Parks da quattro e Fotu da centro, Lo sloveno Nikolic, dalla punta, mette la tripla del 85-80 a 1’35” dalla fine, lo stesso play della De Longhi piazza un’altra bomba che vale l’88-81. Treviso è incontenibile da oltre l’arco, Parks chiude la contesa con il canestro del +10. Finisce 91-83

De Longhi Treviso-Grissin Bon Reggio Emilia: 91 - 83

De Longhi Treviso: Tessitori 7, Logan 10, Nikolic 15, Parks 25, Imbrò 1, Chillo 2, Uglietti 5, Fotu 17, Cooke 9.
Coach: Menetti.
Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson-Odom 20, Fontecchio 13, Pardon 2, Candi 3, Poeta 12, Vojvoda 11, Owens 10, Upshow 12. Coah: Buscaglia

Punteggi progressivi: 15-24, 37-52, 63-66.
Mvp: Jordan Parkas autore di 25 punti con 5/8 da tre punti e 9 rimbalzi


Scritto da Giuseppe Malaguti

  • © 2013 - 2019 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.