Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

CL: Finale tachicardico al Del Mauro. Tenerife conquista la vittoria sul brutto errore di Cusin a due secondi dalla fine

Ben ritrovati amici e amiche di Stream Basket!

In questa 6^ giornata di Champions League la Sidigas Avellino cede all’Iberostar Tenerife per un solo punto di svantaggio, in un finale di partita, quello al Pala Del Mauro, che è decisamente tachicardico e in cui è successo di tutto.

PRIMO QUARTO: È un super Thomas quello che si carica i suoi compagni sulle spalle in questo avvio di match: ottime le percentuali al tiro della guardia americana, con ben 3/3 da due e 2/3 dall’arco dei 6,75 metri (12 i punti per lui nel primo periodo di gioco). Dall’altra parte del parquet è invece Bogris a trascinare i compagni con ottime giocate offensive: sono 10 i punti che l’ala grande totalizza nei primi 10 minuti di gioco. Il quarto si chiude sul punteggio di 17 – 27 per gli ospiti.

SECONDO QUARTO: Gli uomini di coach Sacripanti devono rimboccarsi le maniche per diminuire il divario dagli spagnoli, aggressivi e ben piazzati in difesa e che mettono a dura prova le offensive irpine. Randolph  non si lascia intimorire, riuscendo a conquistare 4 punti consecutivi a seguito di due penetrazioni (una schiacciata e un contropiede su assist di Ragland). Grazie anche all’aggressività in fase difensiva di Cusin, che rifila stoppate a destra e a manca e riesce a recuperare ottimi palloni, la Sidigas rimonta portandosi a soli 4 punti di distanza dagli avversari (26 – 30 a 2:30 dalla fine del quarto). L’ultima tripla di English infiamma la partita e porta Tenerife sul più 5 (33 – 38).

TERZO QUARTO: Thomas e Ragland con una bomba da 3 riportano la Scandone in parità a soli due minuti dall’inizio del terzo periodo di gioco. Cusin segna il primo vantaggio dei biancoverdi con un bell’arresto e tiro su assist di Leunen (40 – 38), ma è ancora Bogris a riuscire ad imporsi fisicamente sotto canestro e a riportare nuovamente i suoi in parità. È poi un super Randolph (7/11 da due e 2/4 da 3 per un totale di 20 punti) quello del terzo quarto, autore di 9 punti consecutivi che tengono la Scandone sempre ad un passo dagli avversari; questi ultimi non si lasciano intimorire e si dimostrano altrettanto all’altezza delle situazioni punto a punto: è 54 – 55 per Tenerife il punteggio alla fine del terzo periodo, con ancora un intero quarto a disposizione da giocare.

QUARTO QUARTO: Ultimo periodo piuttosto tachicardico quello disputato dalle due formazioni, che rimangono aggrappate al match fino alla fine, senza che nessuna prevalesse nettamente sull’altra. La bomba da 3 di Thomas (23 i punti totali per lui, con 6/8 da due e 3/6 da tre) a 7 minuti dalla fine del match porta gli irpini sul più 5 di vantaggio (64 – 59) e costringe gli ospiti a correre ai ripari e chiamare time-out. Va a segno anche Zerini, conquistandosi due falli nel giro di pochi secondi e due tiri liberi (2/2 per lui). Tenerife resta però dsc_0048attaccata ai padroni di casa: i canestri d’esperienza di English nell’area piccola e la tripla preziosissima di San Miguel riportano nuovamente i loro ad un solo punto di distanza (70 – 69). Brutta incomprensione quella tra Fesenko e Ragland a circa un minuto dalla fine del match, che pasticciano sulla difesa sul pick&roll avversario, regalando due preziosi tiri liberi a Bogris (0/2) e il rimbalzo agli avversari, che ne approfittano per segnare due punti importantissimi in un momento molto delicato del match (74 – 71 a 20 secondi dalla fine). Ancora due tiri liberi per Tenerife, entrambi messi a segno da White: è solo 1 punto a separare i due team a 16 secondi dalla fine (74 – 73). Finale a dir poco incredibile quello vissuto al Pala Del Mauro questa sera: prima Thomas subisce fallo antisportivo ad opera di Beiran e segna 1/2 (74 – 73), dopodiché Cusin commette fallo ed interferenza sul tiro di White, che mette a segno il libero aggiuntivo a 2 secondi dalla fine, regalando a Tenerife la vittoria.

 

Sidigas Scandone Avellino – Iberostar Tenerife 75 – 76: (17 – 27; 16 – 11; 21 – 17; 21 – 21)

Sidigas Scandone Avellino: Zerini 2, Ragland 7, Green 5, Esposito n.e., Leunen 5, Cusin 5, Severini 0, Randolph 24, Obasohan 0, Fesenko 4, Thomas 23, Parlato n.e. Coach: Stefano Sacripanti.

Iberostar Tenerife: San Miguel 3, Richotti 5, Niang 0, Bassas 2, Hanley 4, Grigonis 0, Abromaitis 5, English 7, Bogris 22, Beiràn 14, White 10, Doornekamp 4. Coach: Jesus Vidorreta.