COPPE EUROPEE – Solo Reggio Emilia rimane in ‘Europa’!

Avatar Giuseppe Malaguti | 8 febbraio 2018

19 Views 0 Valutazioni Vota

 

Nell’ultima giornata di Eurocup la Grissin Bon Reggio Emilia batte i francesi del Asvel Villeurbanne, con il solito super Della Valle e approda ai quarti di finale.

La squadra di Coach Menetti è l’unico club italiano ad andare avanti in Europa. In Eurolega, Milano è penultima nonostante qualche bella vittoria soprattutto in trasferta, la squadra di Coach Pianigiani rimane in coda alla classifica e fuori dai giochi che contano.

In Eurocup, Torino lacerata dalle guerre interne non è riuscita a battere i russi dello Zenit mancando la qualificazione; Trento ha fatto quello che ha potuto ma probabilmente non era attrezzata per andare avanti.

In Champions League, Venezia ha fatto un ottimo campionato ma è capitata in un girone di “ FERRO “ causa la classifica avulsa è stata eliminata. La Sidigas Avellino è stata discontinua con alcune sconfitte interne sorprendenti, mentre il Banco di Sardegna Sassari ha sempre arrancato e non ha mai convito; infine la Betaland Capo d’ Orlando era impresentabile per una manifestazione europea.

Come detto, l’unica squadra che ancora difende i colori italiani è la “rinata” Pallacanestro Reggiana, targata Grissin Bon, che in campionato aveva cominciato con un 0-6 terrificante e una sequenza clamorosa di infortuni: Vene (poi andato a Varese ), Cervi, Nevels, Chris Wright, De Vico, Della Valle.
Gli emiliani, in Eurocup hanno battuto l’Unics Kazan (primi in lega VTB ) di Ejim, Lasme, Lockett, Colom, Smith e Ponkrashov; vittorie maturate sia in Russia che a domicilio. Nella prima fase hanno avuto la meglio anche su compagini come il Bayern Monaco di Sale Djordjevic, il Galatasaray e in Israele contro l’Hapoel Gerusalemme; nella seconda fase invece, come già detto, ha battuto i francesei del Villeurbanne.

Una squadra diventata forte in tutti i reparti, dall’esperienza dello spagnolo Llompart, dalla potenza fisica di Reynolds, dal ritorno positivo di White, dai colpi di classe di Julian Wright, dall’eterno Maroishvili ma soprattutto, da un leader come Amedeo Della Valle. Il tutto, guidati alla perfezione da un coach che ha passione nella Pallacanestro e crede in ciò che pian piano costruisce: Massimiliano Menetti.

Commenta con Facebook


Scritto da Giuseppe Malaguti


  • © 2013 - 2018 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.



Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa Privacy | chiudi