Serie C GOLD Lombardia – Una coriacea Lissone espugna il campo della capolista Saronno!

Avatar Gianluca Cennamo | 8 Dicembre 2019 53 Views 0 Likes 5 On 1 Rating

Vota


 

È scontro al vertice al PalaRonchi di Saronno che vede i padroni di casa primi in classifica ospitare una Pallacanestro Lissone seconda forza del campionato in una gara che sicuramente darà indicazioni importanti in quanto a leadership e una continuità di risultati che hanno fatto da caposaldo in questo inizio di stagione per entrambe le formazioni. Saronno parte con il seguente 'starting five':  Mariani, Santambrogio, Gurioli, Gorla e Politi. Lissone risponde con Marino', Fioriti, Meregalli, Tedeschi e Collini.          .

La gara parte subito con una Saronno dominante con un 7 a 0 in soli 2' con la solita transizione, arma letale che i padroni di casa sfruttano alla perfezione con il solito Politi che da sotto rincara la dose per il 10 a 0 iniziale. Marino’ per il 10 a 2, ma Saronno è perfetta nei primi 4' di partita per continuità e fluidità di gioco, con tiri sempre equilibrati ed alta percentuale di realizzazione. Ma  è Collini a dare una sveglia ai suoi con 6 punti consecutivi che ripota subito Lissone In carreggiata sul 15 a 13, con la difesa ospite che è salita notevolmente per intensità e voglia di vincere il match. Tagliando i rifornimenti e le linee di passaggio ai vari Gurioli e Politi, giocatori che dalla propria “ mattonella” sono sempre letali, Marino’ e Fiorito producono il sorpasso ospite con il 15 a 16 al  7'. C'è il solito Clementoni che cambia subito marcia ad una IMO Saronno che si era seduta presto sugli allori, grazie ad una partenza sprint subito rintuzzata dagli ospiti; Gurioli ne mette due di pura esperienza che chiudono un bel primo quarto con i padroni di casa avanti sul 21 a 18.

Nel secondo periodo di gioco Clementoni è subito protagonista con punti, assist e palle rubate per il mini break del 25 a 20; la gara e quasi giocata a specchio, con grande fluidità di manovra da entrambi i lati e con le difese spesso in ritardo sui rispettivi attacchi. Tresso da sotto segna facile su assist del solito Clementoni che sfrutta in pieno la sua velocità per uscire dai blocchi e creare gioco dispensando assist importanti nell’economia della gara. Lissone risponde colpo su colpo con Ruzzon che porta i suoi sul 26 a 29. Il lavoro sul lato debole degli ospiti è egregio con rotazioni ed aiuti sulle linee di passaggio che in parte riescono a limitare il potenziale offensivo di Saronno. Ma Gorla e Clementoni hanno altre idee, mettendosi in “proprio” per il 32 a 26 di meta’ secondo quarto. Marino’ dalla lunetta sfrutta il bonus falli dei padroni di casa per il 30 a 35, Politi da sotto è sempre un fattore e con il botta e risposta da tre Mariani-Marino’ si chiude anche il secondo quarto con Saronno avanti 40 a 32 e con gli ospiti che rispetto al primo quarto fanno fatica a fermare la circolazione di palla che porta spesso i vari Gurioli, Politi e Clementoni in zone del campo dove spesso fanno male agli ospiti.

Nel terzo periodo di gioco è ancora Tresso per Saronno con due punti facili del massimo vantaggio 44 a 34; è ancora lui dal lato debole è letale da tre punti  a cui risponde però Fiorito, che dall’arco con due bombe, batte un Politi poco restio ad uscire fuori dal pitturato: assistiamo così al "festival del tiro da tre punti"! Con Mariani e Santabrogio da una parte e Fiorito e Meregalli dall’altra, il punteggio a  meta ripresa  si posiziona sul 55 a 50, con Saronno che non riesce a scappare via, grazie anche ad una Pallacanestro Lissone che allarga bene il campo in transizione, con una percentuale altissima nelle conclusioni dall’arco, tenendola letteralmente in partita. Coach Fumagalli spesso rinuncia a giocare con un centro puro, costringendo cosi i vari Politi e Gurioli ad uscire spesso a difendere sul perimetro dove spesso sono più vulnerabili del solito, caricandoli di falli; un problema non da poco conto per coach Grassi in proiezione del’ultimo periodo. Santambrogio ancora da tre punti per il nuovo break Saronnese del 60 a 50, che punisce una difesa ospite troppo spesso "passante" sotto i blocchi e lasciando così tiri comodi agli avversari, pagando dividendi importanti ai padroni di casa che chiudono il terzo periodo sul 62 a 51.

Nel quarto e decisivo periodo coach Grassi si affida subito a Clementoni; Marino’ e Oliprandi rintuzzano subito il tentativo di fuga dei padroni di casa, con Lissone che mostra grande forza mentale, restando in scia dei padroni di casa sul 62 a 56. Ruzzon con una tripla pazzesca riduce il gap a soli 3 punti sul (62 a 59).  Saronno e’ In piena emergenza difensiva, con Lissone che allarga il campo in maniera esponenziale e costringe i padroni di casa sempre a faticosi aiuti e recuperi, che fanno rientrare definitivamente in partita i brianzoli. Gurioli di esperienza si guadagna due tiri liberi che è ossigeno puro sul 71 a 68, quando il cronometro segna che mancano solo 120" alla fine di una bella gara giocata bene da entrambi le parti. Aliprandi con un gioco da tre punti riporta (71 - 71) punendo un Politi troppo statico sotto le plance; ma è lui stesso sull’altra metà campo a prendersi due tiri liberi con un uno su due del  72 a 71. Marino’ sfrutta anche lui il bonus. Fallo importante che porta Lissone al sorpasso sul 72 a 73; ma è ancora lui, Santambrogio, che sul pick and roll punisce la cattiva comunicazione tra play e pivot avversari e a 4’ dal termine concede il controsorpasso del 74 a 73. Le emozioni non finiscono qui, con Aliprandi che dalla lunetta ha i tiri della vittoria che spreca con un uno su due, portando Lissone sul 74 pari con cui si chiudono i tempi regolamentari. Nei 5' supplementari Marino’ subito da tre punti,  ma i falli sono il vero rebus per coach Grassi che vede uscire uno dopo l’altro dal campo pezzi da “novanta” come Politi e Gurioli. Un grande Santambrogio autore di una grande gara prova tenere a galla i suoi per l' 80 a 79; Marino’ in penetrazione continua a fare male ad una Saronno che fatica tantissimo sulle penetrazioni del piccolo playmaker ospite che dalla lunetta fa allungare ancora i suoi sul 80 a 83. Poi una palla persa "sanguinosa" di Quinti consegna la vittoria ad una coriacea Lissone che chiude i conti sul 81 a 87, espugnando così, il campo della capolista affiancandola in classifica generale al primo posto.

IMO SARONNO -  PALLACANESTRO LISSONE     81 - 87

IMO SARONNO:  Quaglia,Politi 10, Santambrogio 21 Clementoni 4, Quinti 4, Gurioli 12,Gorla 9,Tresso 10,Pellegrini n.e ,Mariani 11,Tosi  n.e, Leva,   Coach:  Grassi

PALLACANESTRO LISSONE:  Erba n.e., Meregalli 8,Ruzzon 6, Collini 8, Marino’ 23, Fiorito 16,Morandi, Aliprandi 19 ,Tedeschi 4, Ventura n.e. Depiccoli n.e.   Coach : Fumagalli.

Arbitri: Michel Bavera e Andrea D’amico

Punteggi progressivi: 21-18, 40-32, 62-51, 74-74, 81-87. spettatori circa 200


Scritto da Gianluca Cennamo

  • © 2013 - 2019 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.