Webzine di approfondimento dedicato al basket, partite ed eventi, dirette live in streaming video e audio

LBA Supercoppa – Alla Virtus non riesce il bis nel derby

La Virtus perde il secondo derby stagionale. Si torna in parità, 1-1 dopo la partita vinta venerdì a Casalecchio.
La Fortitudo vince in casa della Vu nere, non accadeva dal 2007.
I bianco-neri rimangono primi in classifica nel girone B, ma non sono ancora approdati matematicamente alle Final 4.

Il derby inizia spento e questa volta non solo per la Virtus. Entrambe le squadre bolognesi non trovano buoni attacchi. La Fortitudo prova a dare il primo strappo della gara con un canestro più fallo e una buona difesa che porta le Vu nere all’infrazione dei 24 secondi.
È Pajola che prova a caricarsi la squadra subendo 2 falli in pochissimi secondi. Hunter poco dopo vola sopra al ferro in contropiede. 11-14 il primo quarto.

Nel secondo quarto la Effe prova a partire forte con una tripla di Banks, ma la partita non si accende e nessuno segna per quasi 4 minuti. A sbloccare la partita è il solito Pajola dopo un super rimbalzo e poi con Markovic che realizza un 2+1. I ragazzi di Djordjevic però tornano a spegnersi in poco tempo, così la Fortitudo ne approfitta con un parziale di 8-0.
A un minuto dalla fine del primo tempo si iscrive alla partita anche Teodosic con una tripla delle sue.
I bianco-blu comandano per 26 – 36 alla fine del quarto.

Pajola apre un terzo quarto che si accende dal punto di vista realizzativo per entrambe le squadre. Alibegovic inchioda, Aradori risponde con un 2+1 e poi Teodosic prova a prendersi sulle spalle i suoi con due triple e una magia per la bomba di Abass. È ancora Aradori a spegnere tutto con una tripla.
La Virtus si avvicina 60-63 a fine terzo quarto.

Nell’ultimo quarto le Vu nere pareggiano a quota 65 con una tripla di Adams.
In un amen la Fortitudo spegne l’entusiasmo virtussino e torna +4. La Virtus non molla e si porta in vantaggio per la prima volta con due liberi di Ricci a 5 minuti dalla fine.
Poco dopo il palazzo esplode con la bomba di Teodosic e la Fortitudo non vede più canestri per un paio di minuti. Sono necessari i liberi dati a Dellosto per sbloccare i fortitudini.
Il finale è un thriller: la squadra di casa non è lucida e sbaglia prima con Pajola e poi butta via un pallone a 30 secondi quando il punteggio recita 84-83. Happ riporta in vantaggio i suoi con un rovesciato. Rimangono 13.8 secondi, rimessa Virtus, Milos tira da tre punti ma ne esce un airball e rimangono solo 4.9 secondi. Liberi per Banks, grazie ad un 1 su 2 lascia un’ultima speranza ai cugini. Speranza che si spegne sul ferro dopo il tiro allo scadere di Toedosic che permette agli ospiti di festeggiare.

Virtus – Fortitudo (11-14; 26-36; 60-63) 84-86.