LBA – Un’ Acqua San Bernardo Cantu’ mai doma batte una ‘spenta’ Dolomiti Energia Trento

Avatar Gianluca Cennamo | 20 Ottobre 2019 54 Views 0 Likes 5 On 1 Rating

Vota


 

L'Acqua San Bernardo Cantù batte una non bella Dolomiti Energia Trento e prosegue la corsa verso l'alta Classifica. Un match che ha visto i canturini dominare sin dalle prime batute, mentre Trento non è riuscita nei 40' a costruire un break per ribaltare le sorti del match.

Buono l'avvio di Pecchia, subito per il 2 a 0;  risponde Mezzanotte dalla lunga distanza. Ancora Pecchia e Hayes da sotto, ma c'e' sempre Mezzanotte in pick and pop con un altra tripla per il 6 pari. E' un avvio spumeggiante, che promette un match da grande basket. Uno straordinario Pecchia, con 8 punti consecutivi, porta Cantù sull'11 a 8. La fluidita' di gioco canturina e i continui cambi di lato scavano il primo minibreak (16 -10) dopo solo 5' di gioco.

Ma Gentile e Blackmonn riportano subito in scia Trento (16 -14) che continua a soffrire sui giochi a due targati Clark-Hayes (22 - 18). Il solito Forray di esperienza contro una difesa troppo flottata, mette la bomba del 22 a 21,  ma e' il timing nel trovare i giocatori al posto giusto al momento giusto che porta i biancoblu' con Burnell e Simioni in post basso per il 26 a 23 di fine primo quarto.

Nel secondo quarto un Simioni devastante, in transizione sui giochi a due, con la difesa trentina che rinuncia a qualsiasi rotazione, trova canestri facili che fanno scappare Cantu' sul 38 a 25. C'è sempre Forray a metterci una 'pezza' al 14" (38 -28) insieme a Knox da sotto misura con pura esperienza, per mantenere a galla Trento   al 18' (30 - 38). Trento si risveglia e grazie sempre a Knox, si riavvicina ancora a Cantù; però Collins  sugli scarichi punisce ancora con una bomba una difesa ospite  troppo chiusa nel pitturato. Ma e' ancora Pecchia che in transizione mette a ferro e fuoco una Dolomiti Energia che soffre molto nei primi secondi dell'azione con rientri difensivi spesso blandi che fanno scappare Cantu' che con Hayes chiude il secondo quarto avanti 45 a 34.

Nel terzo quarto e' subito Young e Wilson che non si era ancora visto con due punti di pura energia per il massimo vantaggio (49 a 34) di Cantù al 22'. Forray con due palloni rubati accorcia per il meno 11; ma  sono Wilson e Pecchia che in difesa recuperano palloni importanti imprimendo un ritmo infernale che fanno fuggire Cantù sul 55 a 38 al 25".

Hayes da sotto e' un fattore con un'energia che mette piu volte in crisi tutto il reparto 'lunghi' ospite: 57 - 40 al 28'. E' ancora lui da sotto per il 59 a 43, grazie alla mancanza di ritmo e intensita' difensiva che non permette a Trento  di giocare con continuita'.  In attacco dove la palla e' spesso ferma su un lato, c'è il solo Craft a predicare nel deserto. Ancora Collins da tre punti, con Cantu' che spesso punisce dall'arco con buone percentuali che sistematicamente ricacciano indietro la Dolomiti Energiia sul 61 a 49 alla fine del terzo periodo di gioco.

Nel quarto tempo subito Collins da tre con la solita Trento che in transizione lascia spesso tiri aperti sull'arco. E' sempre Colins con un fantastico backdoor, ad aumentare il vantaggio canturino sul 66 a 51 al 32". Clark batte i cambi difensivi trentini per un nuovo massimo vantaggio sul 68 a 51 a 7' dal termine.

Il linguaggio del corpo di Trento la dice tutta su una gara che sarebbe gia' chiusa da tempo, se non fosse per il cronometro che indica ancora 5 minuti esatti alla fine. Cantù ha il pieno controllo del match sul 71 a 55, ma il guerriero Craft e il compagno di squadra Blackmonn, con  due triple, riportano Trento sotto la doppia cifra di svantaggio a 2' e 41" dal termine ( 63 - 71). Collins  risponde a Knox  a 50" dal termine per il 74 a 67. Blackmonn  mette un po di suspense alla gara con il 72 a 77,  ma Cantu' con Wilson  gestisce bene gli ultimi possessi e dalla lunetta chiude i conti col punteggio finale di  78 - 72, mandando in visibilio tutto il pubblico del PalaDesio.

ACQUA SAN BERNARDO CANTU'  -  DOLOMITI ENERGIA TRENTO    78 - 72

CANTU': Young 4, Collins 15, Clark 2, La Torre, Hayes 12, Wilson 17, Burnell 2, Simioni 12, Rodriguez 2, Pecchia 12. N.e. Baparapè e Di Giuliomaria. Coach: Cesare Pancotto.

TRENTO: Kelly 24, Blackmoon 11, Craft 9, Gentile 2, Pascolo, Mian, Forray 10, Knox 6, Mezzanotte 6, King 4. N.e,. Lechthaler. Coach: Nicola Brienza.

Arbitri: Borgo - Bartoli - Noce

Punteggi parziali: 26 - 23, 19 - 11, 16 - 15, 17 - 23. Punteggi progressivi: 26 - 23, 45 - 34, 61 - 49, 78 - 72.

 

 

 

 

 

 


Scritto da Gianluca Cennamo

  • © 2013 - 2019 A.S.D. OMNIA SPORTS - C.F./P.Iva: 04258560616 - Tutti i diritti riservati
    Streambasket è testata giornalistica sportiva reg. Trib. Santa Maria C.V. n. 826 il 05/06/2014 - Direttore Responsabile: UMBERTO DE MARIA -
    email: streambasket@gmail.com Per la Redazione scrivere a: redazionestreambasket@gmail.com

    La collaborazione con il portale web StreamBasket.com è aperta a tutti ed è totalmente gratuita e non retribuita.
    Pertanto l'Associazione Sportiva Dilettantistica OMNIA SPORTS e la sua Direzione non sono vincolati verso coloro che producono articoli scritti e servizi in video ed audio, salvo accordi sottoscritti in precedenza.